Graphic Designer: Ecco come (non) ti vogliamo


Graphic Designer: Ecco come (non) ti vogliamo

Stiamo cercando un Graphic e Digital Designer per il nostro team. Hai quello che serve?

Sei il miglior graphic designer del mondo

E ne sei assolutamente certo, anche tua mamma lo è. E sei sicuro che chiunque dovrebbe saperlo, quindi glielo dici. Spesso.

Sei un tipo solitario

Team? I team fanno schifo. Odi i team. Lavori al meglio da solo, prendi le idee solo da te stesso. Sei l’unico critico di cui hai bisogno.

Sei permaloso

Non prendi molto bene le critiche. In effetti, ti danno proprio sui nervi… Quindi, quando qualcuno ti critica, reagisci. Ti arrabbi, inizi a litigare. E non ascolti. E se anche alla fine fai le modifiche che ti hanno chiesto, borbotti senza fine per far sapere che quello che chiedono è stupido, stupido, stupido.

Sei assolutamente inflessibile

Un altro giro di revisioni? Per favore! Modifiche dell’ultimo minuto? Mai. Sei completamente concentrato sulla tua visione artistica – e la metti in pratica con i tuoi tempi. Sei solido come una quercia nella tempesta: ti spezzi, ma non ti pieghi davanti a nessuno.

Non ti spieghi e non lo farai mai

Le parole sono per i copywriter, mentre il tuo lavoro parla da solo. Ecco perché non scriverai mai un’email spiegando perché ti stai candidando per questa posizione. Né mai spiegherai il tuo concept a un cliente, né un’idea al tuo team leader. Ti esprimi con le immagini, non a parole, e se le persone non vedono quanto sei grande è solo un problema loro.

Sai che il merito è tutto tuo

Proprio così: tutto. Certo, magari nel tuo ultimo lavoro qualcun altro ha realizzato quella grafica fantastica per te – ma è stata una tua idea. O magari tu hai realizzato solo un brief molto specifico. Magari hai fatto la tua piccola parte in un progetto che aveva un team ben più ampio. Ma non ne farai mai parola: è il tuo portfolio e te ne prenderai il merito.

Lavori con i tuoi tempi

Le scadenze sono per quelli del marketing. Ma tu sei un designer e le tue idee hanno bisogno di tempo per decantare, per maturare e per prendere finalmente forma. Le cose migliori hanno bisogno di molto tempo e tu non ti affretterai di certo. Andrai al tuo passo, non importa cosa vuole il cliente.

Te la racconti alla grande

Perché i colloqui servono a questo, giusto? Solo una stupida formalità –  e il vincitore è quello che riesce a vantarsi fino alla fine. Parlerai di ogni tipo di talento, capacità, competenza, solo per riuscire a entrare. Tanto nessuno si accorgerà delle bugie durante il periodo di prova. Giusto?

Problemi? Non è colpa tua

In effetti, non è mai colpa tua. È colpa di tutti quelli che stanno sopra di te: titolare, manager e perfino il cliente. Certo, la colpa è di qualcuno e tu non tarderai a puntargli il dito contro. Solo che quel qualcuno non sei mai tu.

Se suona un campanello…

Se questa descrizione ti fa suonare un campanello, non disturbarti a suonare il nostro.

Perché in 10 anni siamo cresciuti, persona dopo persona, da 2 a più di 40. E abbiamo lavorato per trovare non solo talentuosi, entusiasti e promettenti graphic designer ma anche educati, empatici e collaborativi esseri umani.

Non siamo solo fieri del nostro lavoro ma anche di come lo progettiamo, produciamo e consegniamo – in uno spirito di collaborazione con clienti e colleghi.

E continuiamo a imparare. Non pretendiamo di sapere tutto sulla gestione della migliore agenzia possibile, ma di sicuro tanto ottimo lavoro e tante ore a contatto con tante persone nuove ci hanno insegnato un paio di cose su chi funziona meglio per noi – e chi invece no.

Quindi, graphic designer: abbiamo colto ciò che sei? Lasciaci essere chiari: non ti vogliamo.

Se invece la lista qui sopra non ti descrive per niente – ma descrive esattamente l’opposto di ciò che sei, allora potresti avere delle qualità che stiamo realmente cercando in un Graphic e Digital Designer.

E vorremmo proprio conoscerti.

Leggi l’annuncio completo sulla pagina Lavora con noi del nostro sito.

AGGIORNAMENTO: Abbiamo trovato la persona adatta per questo ruolo. Iscriviti al blog o seguici sui social per restare sempre aggiornato sulle posizioni aperte nel team.

[Immagine a cura di Milo Angeloni. Adattamento per la versione italiana: Gaia Girardi]

1 commento

Add yours